PRESENTAZIONE AMARO PARTIGIANO +LA QUESTIONE PALESTINESE A 70 ANNI DALLA NAKBA

AMARO PARTIGIANO – Liquore alle erbe dei boschi resistenti

Archivi della Resistenza di Fosdinovo (MS) e RI-MAFLOW di Trezzano sul Naviglio (MI) si incontrano per realizzare “Amaro Partigiano”, un progetto sociale di autoproduzione e di creazione di lavoro etico. Grazie a una campagna crowdfunding su  www.produzionidalbasso.com abbiamo raccolto i fondi per produrre la prima tiratura ufficiale  di bottiglie dell’amaro e per  costruire   un liquorificio sociale

Il liquorificio servirà a creare posti di lavoro all’interno della fabbrica abbandonata dal padrone e recuperata in forma autogestita dai suoi lavoratori e dalle sue lavoratrici. E questa struttura sarà sempre sociale, ovvero la sua funzione sarà anche quella di promuovere la sovranità alimentare:permettere alle realtà militanti di appoggiarsi in futuro al laboratorio per produrre i propri liquori e destinare il ricavato per il sostegno e l’autofinanziamento alle lotte e alle reti conflittuali nel quadro della costruzione di alternative al sistema di produzione corrente.

Amaro Partigiano nasce come progetto no profit e anche in futuro tutto il ricavato delle vendite servirà a sostenere il progetto della fabbrica recuperata e le atività di Archivi della Resistenza, come il festival della Resistenza “Fino al cuore della rivolta”  e il Museo Audiovisivo della Resistenza di Fosdinovo (www.museodellaresistenza.it).

#################################################################

LA QUESTIONE PALESTINESE A 70 ANNI DALLA NAKBA
Facciamo il punto sulla situazione attuale in #Palestina, ricostruendo la genesi del lungo conflitto israelo-palestinese, con Francesco Giordano, compagno del Fronte Palestina.
Centinaia di morti e migliaia di feriti. Questo è il bilancio delle ultime settimane di mobilitazione, che hanno visto impegnato il popolo palestinese nella rivendicazione del proprio diritto di autodeterminazione. Sono sette le “Marce del Ritorno” che si sono svolte ogni venerdì per denunciare l’assedio alla Striscia di #Gaza, dove vivono due milioni di palestinesi in una gravissima crisi umanitaria.
Proprio quest’anno ricorre il 70° della #Nakba (la catastrofe), ovvero l’esodo di massa del popolo palestinese e l’annessa pulizia etnica operata dagli israeliani nel 1948 a seguito della nascita dello stato sionista.
Gli Stati Uniti, da sempre strenui difensori di Israele, hanno deciso di inaugurare l’ambasciata a #Gerusalemme, città teoricamente divisa tra sionisti e palestinesi e di fatto illegittimamente occupata interamente dagli israeliani. La mossa dell’Amministrazione Trump è un passaggio politico che vuole rafforzare il riconoscimento dello stato di Israele, nonostante l’ONU abbia votato ad ampia maggioranza contro l’apertura delle ambasciate a Gerusalemme (122 nazioni contrarie, contro 35 astenuti e 9 favorevoli

Inizio evento ore 19

Evento ad offerta libera rivolto ai soci Arci.

 

Data

Mag 23 2018
Expired!