Arcibaldo #33: “Magic Baldo”

Arcibaldo #33: “Magic Baldo!”
RITROVO e INDICAZIONI
Castiglione delle Stiviere (MN) parcheggio di Piazzale Repubblica (Piazzale Olimpo) ore 9.00
Caprino Veronese (VR) parcheggio di Piazza Vittoria ore 10.00
Durata: 3 ore circa, pause incluse
Difficoltà: facile, percorso con limitato dislivello e sviluppo prevalente nel bosco o a margine di ex piste da sci.
Dislivello: 200 m circa
Orario previsto di rientro: 16.00
Al termine dell’uscita, vi invitiamo a un aperitivo al circolo Arcidallò per bere qualcosa tutti insieme e per commentare la giornata sulle montagne!
AVVERTENZE
In considerazione della tipologia del sentiero sono necessari:
1) scarponi da trekking;
2) abbigliamento pesante (pile o giaccavento) e impermeabile (softshell o k-way);
3) cuffia e guanti;
4) un cambio di maglia;
5) un thermos di tè o bevanda calda.
ISCRIZIONE
Evento GRATUITO rivolto AI SOCI ARCI con regolare tessera ARCI. Per chi non fosse tesserato, si prega di passare dal circolo Arci Dallò per tesserarsi, si potrà comunque provvedere al tesseramento la mattina stessa della partenza.
Confermare la partecipazione inviando una mail all’indirizzo arcibaldosince2016@gmail.com entro le ore 20 di domenica 25 dicembre!
L’uscita potrà essere modificata o annullata in caso di maltempo; ogni informazione a riguardo verrà comunicata sulla bacheca dell’evento su Facebook Arcidallò entro le ore 20 di domenica 25 dicembre.
DESCRIZIONE
Per il settimo compleanno di Arcibaldo proponiamo la tradizionale escursione del 26 dicembre nella neve di Novezza. Disteso a metà tra le creste maggiori del Monte Baldo e la profonda Val d’Adige, il piano di Novezza offre la più bella vista sulle cime del Telegrafo, Longino e Valdritta alte ad Ovest, sulla Lessinia, il Monte Carega e il Monte Pasubio ad Est e sul Monte Altissimo e l’Adamello a Nord, fino ad alcuni lontani gruppi delle Dolomiti, con un po’ di fortuna, nei giorni più limpidi. A Sud invece lo sguardo si apre alla pianura padana, con la città di Verona e il Lago di Garda sotto gli occhi e gli Appenini che sembrano a un passo con la piramide del Monte Cimone, l’Abetone e il Corno alle Scale sopra Bologna.
Più vicino il paesaggio che accompagna l’osservatore è allegro e piacevole alternando di frequente pascoli e macchie boschive e suggerendo ricordi degli eventi storici che a propria volta hanno percorso quei luoghi, come attraverso la presenza di trincee e caseggiati costruiti durante la Grande guerra. Segni che non hanno compromesso la serenità del luogo, da sempre punto di arrivo per tranquille passeggiate ma al tempo stesso punto di partenza per alcune delle escursioni più impegnative di tutto il Monte Baldo. Dal punto di vista pratico l’accesso è comodo attraverso una strada ampia e bene asfaltata e all’arrivo sono presenti strutture ricettive, bar e ristoranti in grado di rispondere alle esigenze di tutti, di chi ha freddo oppure di chi ha fame o sete.
Un vero e proprio giardino in cui coltivare la forma più semplice e immediata dell’amore per la nostra montagna: il piacere di esserci, anno dopo anno, per chi c’è e per chi verrà.
ITINERARIO
L’escursione inizierà e terminerà dal parcheggio in Località Novezza a circa 1200 metri s.l.m., sviluppandosi principalmente lungo il percorso delle dismesse piste da sci di Cima Paloni, per scendere poi attraverso i boschi della Costa Matta. Il dislivello è contenuto nell’ordine di 200 metri in salita e discesa e il tempo di percorrenza è indicativamente di 2:00 / 3:00 ore. Permane l’incognita legata alla quantità di neve che troveremo sul terreno, in relazione alla quale decideremo quale percorso seguire in concreto. Sul luogo è presente un noleggio di racchette da neve e slittini che avremo modo di contattare per valutare la disponibilità di attrezzatura a favore degli interessati. A questo proposito si precisa che l’utilizzo delle racchette da neve facilita la progressione sulla neve, ma seppure in maniera più faticosa ed a meno che la presenza di neve non sia significativa dovrebbe essere possibile camminare anche senza, mentre certamente utile è l’utilizzo di ghette da neve per evitare l’accumulo di neve negli scarponi. Sempre per la presenza di neve e la quota non trascurabile non ci stanchiamo di raccomandare l’uso di scarponcini da montagna (assolutamente no scarpe da ginnastica) e abbigliamento pesante e, per la stessa ragione, non si escludono discese in slittino da parte dei più inguaribili amanti del divertimento.
Considerato il contenuto tempo di percorrenza non è previsto un pranzo durante l’escursione, ma è comunque consigliabile portare con sé uno spuntino e un thermos con bevande calde poiché durante il percorso faremo delle soste, più brevi qualora la giornata sia fredda e più lunghe qualora invece sia calda e soleggiata. In ogni caso in località Novezza sono presenti ristoranti, bar e rifugi in cui sarà possibile rifocillarsi prima o dopo l’escursione.

Arci Dallò

Arci Dallò
Circolo Culturale
46043 Castiglione Delle Stiviere (MN)
Piazza Ugo Dallò, 4

Informativa sulla Privacy e i Cookies

Le iniziative sono rivolte ai soci arci.
Diventa socio del Circolo!